Valutazioni

Sotto ogni didascalia si trovano le valutazioni dell'opera espresse in euro diritti d'asta esclusi; esse si intendono una stima indicativa per i compratori. L'offerta fra il prezzo minimo e massimo è un interessante acquisto. Comunque la gara d'asta può portare all'aggiudicazione di un lotto ad un prezzo inferiore alla stima minima o superiore alla massima.

Prezzo "base d'asta"

Coincide con la cifra di partenza, che generalmente è circa il 50% della valutazione. è facoltà del banditore di variare comunque il prezzo base modificando così gli errori in cui si fosse incorsi nella stesura del catalogo.

Il prezzo di riserva

è il prezzo minimo concordato dalla Casa d'Aste con il venditore al di sotto del quale il lotto non può essere venduto. Questa cifra è confidenziale e sarà protetta nel corso dell'asta mediante appositi rilanci effettuati dal banditore.
Inoltre, la Galleria Pace, ha la facoltà di rinunciare, in tutto o in parte, al suo compenso, ribassando la propria commissione di vendita.

Commissioni d'acquisto:

Il direttore della vendita può accettare commissioni d'acquisto dei lotti posti in gara d'asta, a prezzi determinati su preciso mandato.

Vendere alla Galleria Pace

Una commissione generalmente del 20% IVA inclusa deve essere pagata dal venditore sul prezzo di realizzo dei lotti venduti, comprensiva del DDS (diritto di seguito Dlgs n. 118 del 13|02|2006). Il pagamento dei proventi dell'asta sarà liquidato, al netto dei diritti e delle eventuali spese a 40 giorni lavorativi ca. dopo l'incasso della vendita S.B.F. sempre che non vi siano stati reclami inerenti ai beni. Saranno messi a disposizione del mandante i beni rimasti invenduti entro 30 giorni dall'asta, salvo che non si concordi con la Galleria Pace una riduzione dei prezzi minimi di riserva e si conceda il tempo necessario all'effettuazione di altri tentativi di vendita anche a trattativa privata.

Per la lettura dei cataloghi

Le misure vanno intese in quest'ordine: altezza, larghezza e profondità. Sotto la voce "Provenienza" sono elencati i timbri e le etichette delle Gallerie e delle collezioni, applicati sul retro dei dipinti.

Condizioni di vendita

  1. Le vendite si fanno al maggior offerente e a pronti contanti.
  2. L'asta sarà preceduta da una esposizione degli oggetti, durante la quale il direttore della vendita sarà a disposizione per ogni chiarimento. Lo scopo dell'esposizione è di poter far esaminare la qualità degli oggetti e di accertare errori o inesattezze nella compilazione del catalogo. Contestazioni al riguardo non sono più ammesse dopo l'aggiudicazione.
  3. Le opere poste in vendita sono autentiche ed esattamente attribuite. Per ogni contestazione al riguardo da decidersi fra un consulente della Galleria Pace ed un esperto di pari qualifica designato dal cliente, potrà essere fatta valere non oltre 15 giorni dall'aggiudicazione, inoltre la Galleria Pace Srl non assume altra responsabilità oltre quella derivante dalla sua qualità di mandataria con rappresentanza ai sensi dell'art. 1704 e segg. c.c.
  4. Un reclamo riconosciuto valido porta al semplice rimborso della somma esattamente pagata escluso ogni altra pretesa. Trascorso il termine di cui sopra cessa ogni responsabilità della Galleria Pace.
  5. La Galleria Pace agisce in qualità di mandataria di coloro che le hanno conferito l'incarico di vendere gli oggetti offerti in asta, pertanto è tenuta a rispettare i limiti di riserva imposti dai mandanti anche se non noti ai partecipanti all'asta; non potranno farle carico obblighi diversi da quelli discendenti dal mandato.
  6. Il direttore della vendita può accettare commissioni d'acquisto sulle opere a prezzi determinati su preciso mandato.
  7. Alla cifra di aggiudicazione è da aggiungere il 23% IVA inclusa, come diritto d'asta.
  8. Le opere sono aggiudicate dal direttore della vendita; in caso di contestazione sull'aggiudicazione dell'oggetto, è facoltà del banditore riprendere l'incanto sulla base dell'offerta precedentemente fatta.
  9. L'Acquirente deve versare un acconto all'atto della aggiudicazione e completare il pagamento entro le successive 48 ore.
  10. Gli oggetti venduti dovranno essere ritirati non oltre 48 ore dal giorno di vendita. In caso di inadempienza il compratore perderà la caparra e l'oggetto resterà al proprietario.
  11. A pagamento avvenuto, su richiesta dell'acquirente, la Galleria Pace potrà effettuare i seguenti servizi:
    1. di imballaggio al costo di Euro 30 per ogni collo;
    2. spedizione dei lotti, a rischio dell'aggiudicatario richiedente con spese a carico del destinatario (ai sensi dell'Art. 1737 segg. Codice Civile),a richiesta si possono assicurare gli oggetti spediti con spese a carico del destinatario. Nel caso di opere|oggetti di grandi dimensioni o peso, verranno presi accordi di volta in volta.
  12. Durante la gara il direttore della vendita ha la facoltà di abbinare o separare i lotti ed eventualmente di variare l'ordine di vendita.
  13. Per gli oggetti sottoposti alla Notifica dello Stato, ai sensi degli art. 2, 3 e 5 della Legge 1 - 6 - 39, n. 1089, gli acquirenti sono tenuti all'osservanza di tutte le disposizioni legislative vigenti in materia.

Il presente regolamento viene accettato automaticamente da quanti concorrono alla presente vendita all'asta. Per ogni contestazione è stabilita la competenza del Foro di Milano

Direttore delle vendite e banditore:

Gimmi Stefanini,
esperto e Perito d'Arte (CTU) di Tribunali italiani ed esteri

Per i vostri bonifici bancari:
Galleria Pace S.r.l.
Cod. Univoco: BA6ET11
P.I. IT1328932015
Banca UNICREDIT
Ag. Via Verdi 7, Milano
Iban IT 89 R 02008 01733 000040537034
BIC SWIFT Code: UNCRITM1M60